Ippocraterosa

Ippocraterosa
Magazine di medicina, salute e benessere
Vai ai contenuti

Menu principale:

All'Istituto dei tumori di Milano
Attese più confortevoli per pazienti e caregiver
Come prima di una serie di iniziative per celebrare il 60esimo dell'Unamsi (Unione nazionale medico scientifica d'informazione), la sala d'aspetto della terapia del dolore e cure palliative all'Istituto dei tumori di Milano è stata resa più confortevole con una biblioteca e molti libri, offerti da alcune case editrici. Si è pensato con questa donazione di alleviare l'attesa dei pazienti, ma anche e soprattutto quella dei parenti o amici, i cosiddetti “caregiver”, che con la loro presenza svolgono un ruolo estremamente importante nel percorso di cura.
“Queste persone che assistono i malati - fa presente Francesco Brancati, presidente dell'Unamsi - non sono tenute nella giusta considerazione dal mondo sanitario e anche dai media, mentre la loro figura non è quella di semplici accompagnatori”.
Si calcola che in Italia i “caregiver” siano quasi 3 milioni e mezzo, con un impegno assistenziale per molti di loro che supera le 15 ore al giorno.

Manet e la Parigi moderna a Milano
Palazzo Reale
8 marzo - 2 luglio 2017
La mostra Manet e la Parigi moderna intende raccontare il percorso artistico del grande maestro (1832-1883) che, in poco più di due decenni di intensa attività, ha prodotto 430 dipinti, due terzi dei quali copie, schizzi, opere minori o incompiute. Un corpus in sé affatto esteso, ma in grado di rivoluzionare il concetto di arte moderna. Una vicenda la sua, che si intreccia a quella di altri celebri artisti, molti tra loro compagni di vita e di lavoro di Manet, frequentatori assieme a lui, di caffè, studi, residenze estive, teatri.
Le opere presenti in mostra arrivano dalla prestigiosa collezione del Musée d’Orsay di Parigi.
Orari di apertura:
Martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica: 9.30-19.30
Giovedì e sabato: 9.30-22.30
Visitare la Reggia di Caserta
La Reggia di Caserta ha una pianta rettangolare articolata su corpi di fabbrica affacciati su quattro grandi cortili interni e si estende su una superficie di circa 47.000 metri quadrati per un’altezza di 5 piani pari a 36 metri lineari. Un imponente portico (cannocchiale ottico”) costituisce l'ideale collegamento con il parco e la cascata, posta scenograficamente al culmine della fuga prospettica così creata.
Il Museo della Reggia di Caserta è il risultato di una serie di allestimenti che iniziano nei primi decenni del Novecento, e precisamente nel 1919, quando il Reale Palazzo viene dismesso dal patrimonio della Corona di Casa Reale Savoia e diviene parte del patrimonio dello Stato d’Italia. È a partire da questo momento che inizia la storia degli Appartamenti Storici, quali oggi sono visitabili, poiché la Reggia cessa di essere “Casa del Re” e diviene un museo storico.
Orari di apertura:
tutti i giorni tranne: il martedì è i giorni 1/1, 1/5 e 25/12.
8,30 - 19,300

La donna
dal taccuino rosso
Laurain Antoine   Leggi
Cos'è la medicina? Approcci occidentali e orientali alla cura
di Unschuld Paul U.     Leggi
Tutta colpa di un libro
di King Shelly   Leggi
«Mi fido di te»
di Gea Scancarello   Leggi
La ferocia
di Nicola Lagioia  Leggi
Nutrire il cervello.
Come proteggerlo con i suggerimenti della nutraceutica
Hrelia Silvana   Leggi
Torna ai contenuti | Torna al menu