Allattamento al seno per un pianeta più sano

OTTO STEREOTIPI SULL’ALLATTAMENTO AL SENO

Nella Settimana mondiale dell’allattamento al seno (WBW) del 2020, celebrata la prima settimana di agosto, Amref si unisce alla WBW, provando ad abbattere molti preconcetti e a sensibilizzare donne e uomini sui temi legati all’allattamento al seno.

I pregiudizi che accompagnano l’allattamento si esprimono con frasi come “le donne non devono allattare dopo il parto cesareo”, “le donne in terapia non devono allattare” o “le madri che allattano non dovrebbero mangiare cibi piccanti”. Di seguito, alcuni degli erronei giudizi comunemente accettati, accompagnati dalle rispettive rettifiche.

“Non allattare il bambino se è nauseato o soffre di dissenteria”. In realtà, il tuo bambino ha bisogno di latte materno per combattere le infezioni intestinali e prevenire altri disturbi digestivi.

“Le donne in terapia non devono allattare”. In realtà, il latte materno contiene una lievissima quantità di medicinali, e il bambino non ne sarà disturbato.

“La dieta della madre determina la composizione del latte”. In realtà, la dieta non influisce sulla qualità del latte materno, ma è comunque importante seguire una dieta sana ed equilibrata in fase di allattamento.

“Il latte materno refrigerato non può essere utilizzato il giorno successivo”. In realtà, il latte materno può essere refrigerato e utilizzato per un massimo di cinque giorni. Tuttavia, se il latte materno non viene conservato in un luogo freddo, non può essere utilizzato dopo le quattro ore.

“Le donne non devono allattare dopo il parto cesareo”. In realtà, il bambino ha immediatamente bisogno del latte materno, anche dopo il parto cesareo. Pertanto, a meno che la madre sia impossibilitata a farlo, è importante che il bambino venga allattato.

“Bere bevande fredde in fase d’allattamento può influenzare il bambino”. In realtà, le bevande fredde possono essere bevute in fase dell’allattamento, poiché le infezioni virali non possono essere trasmesse attraverso il latte materno.

“Le madri che allattano non dovrebbero mangiare cibi piccanti”. In realtà, per prevenire la costipazione, bisognerebbe semplicemente attendere almeno 40 giorni dopo il parto prima di mangiare cibi piccanti.

“Le madri di gemelli non producono abbastanza latte per i bambini”. Se i bambini sono sani e non si riscontrano problemi in fase d’allattamento, il corpo della madre produrrà abbastanza latte per i bambini.

Amref Health Africa sostiene l’allattamento al seno e incoraggia l’uso esclusivo dell’allattamento per i primi sei mesi dalla nascita del bambino, come raccomandato dagli esperti del settore. Il latte materno è l’alimento perfetto per i bambini. È sicuro, pulito e contiene anticorpi che aiutano a proteggere i neonati da molte malattie infantili comuni.

Francesca Rinaldi