Tumore della tiroide: nuove prospettive dalla genetica

Il tumore della tiroide è una neoplasia che origina nella ghiandola tiroidea: si definisce metastatico quando è diffuso ad altri distretti corporei. Solitamente, il tumore della tiroide, che colpisce soprattutto le donne, viene diagnosticato in età più giovane rispetto alla maggior parte degli altri tumori degli adulti.

Il carcinoma midollare della tiroide (MTC, Medullary Thyroid Cancer) rappresenta circa il 4 per cento dei tumori della tiroide e ha origine dalle cellule C della ghiandola tiroidea. Può essere causato da un gene presente nel corpo umano; uno di questi geni si chiama RET (REearranged during Transfection).

Oggi è possibile conoscere di più sui tumori e sulla loro origine sottoponendo i pazienti a test che forniscono importanti informazioni sul DNA del tumore. Grazie a questi test, gli oncologi possono sviluppare un piano di cura personalizzato. Conoscere la causa del tumore può aiutare pazienti e medici a scegliere il trattamento più efficace. La progressiva disponibilità di test di profilazione genomica, i Next Generation Sequencing (NGS), che possono analizzare fino a 300 mutazioni genetiche in una sola analisi, ha aperto la strada al “modello mutazionale” che in oncologia affianca e integra il modello istologico.

Per saperne di più:

Tiroide_Info