Tumore al seno: ottobre prevenzione

Ogni anno, in Italia 55mila donne si ammalano di tumore al seno, oltre 11mila all’utero e oltre 5mila alle ovaie. Degli oltre 55mila nuovi casi, 37mila sono in stadio avanzato. La campagna “Ottobre rosa”, nata negli Stati Uniti e oggi diffusa in tutto il mondo, ha accompagnato in questi anni i progressi nella diagnosi e nel trattamento della malattia, che hanno permesso di aumentare la sopravvivenza delle pazienti e di ottenere la guarigione per un numero sempre maggiore di donne. Attualmente sono oltre 830mila le donne italiane che convivono con un tumore al seno.

Uno degli aspetti emersi in questi anni è il ruolo svolto dall’attività fisica nella prevenzione e nel percorso di cura. Numerosi studi e ricerche hanno evidenziato come l’esercizio regolare sia associato a una minore insorgenza della malattia e aiuti le pazienti ad affrontare meglio il percorso di cura.

Attività aerobiche come la camminata veloce, esercizi di stretching e di mobilità articolare insieme a quelli per l’incremento della forza – eseguiti sempre sotto il controllo dello specialista – aumentano la resistenza e la forza fisica, il senso di benessere e l’autostima e sono in grado di contrastare alcuni degli effetti collaterali associati al tumore e ai trattamenti. Fondamentali per le pazienti sono anche le terapie integrate che possono andare dallo yoga e l’agopuntura fino a tecniche moderne di rilassamento come la mindfulness, la musicoterapia e tecniche di stress relieving.

Un altro aspetto importante è quello della buona alimentazione, promossa da food mentor e autori di saggi, che con un linguaggio semplice e diretto hanno aiutato le pazienti a impostare uno stile alimentare che contempla una buona quantità di frutta e verdura fresche, indispensabili per la salute.

Al successo della diagnosi precoce e delle terapie in questo campo hanno contribuito la Fondazione Veronesi, che dalla sua nascita ha sostenuto 262 eccellenti ricercatori impegnati contro i tumori femminili. Europa Donna Italia, associazione che tutela i diritti alla prevenzione e alla cura del tumore al seno attraverso sensibilizzazione, prevenzione, cura. Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna che promuove un approccio alla salute orientato al genere. Salute Donna Onlus, che ha recentemente pubblicato i “10 punti che aiutano a capire cosa sentono le donne con tumore al seno avanzato“. Aziende nei settori della diagnostica e della terapia farmacologica.

Grazie a:

Marco Bianchi, giornalista, bogger (https://www.marcobianchi.blog/marco)
Oncowelness (www.oncowellness.it)
Fondazione Veronesi (https://www.fondazioneveronesi.it)
Europa Donna Italia (https://europadonna.it)
Pfizer (https://www.pfizer.it/cont/oncologia/oncologia.asp)
Gilead (https://www.gilead.com)
Fondazione Onda (https://ondaosservatorio.it)
Salute Donna Onlus (https://www.salutedonnaonlus.it)